TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUGLI OTOPROTETTORI CON DINAMITEK

Dinamitek presenta la guida completa sulla scelta degli otoprotettori

Tutto quello che devi sapere sugli otoprotettori con Dinamitek

Il DPI deve proteggerti dal rumore, ma non deve isolarti dall'ambiente circostante. Questa è la regola base per la protezione dell'udito nei luoghi di lavoro.
Per individuare il sistema di protezione più adeguato, ci viene incontro un sintetico schema:

Cuffie, attenuazione di 33 - 36 dB

Inserti auricolari, attenuazione da 23 a 41 dB

Tappi per orecchie, attenuazione dai 23 ai 45 dB

Voglio vedere la gamma di DPI protezione udito

Questo piccolo elenco di riferimento ci fa capire quanto è vasto il mondo degli otoprotettori.

Cerchiamo di chiarirci le idee per comprendere a fondo come proteggerci adeguatamente dal rumore nei luoghi rumorosi. La protezione dell'udito deve essere quella corretta per il singolo utilizzatore e per la specifica situazione. Per rispondere a questa esigenza capisci bene le cose si complicano, ma non preoccuparti, troveremo la soluzione adeguata, vediamo come.

Ripartiamo dall'assunto di base: il rumore deve essere attenuato, ma il lavoratore non deve mai essere isolato dall'ambiente circostante, ne va della sua sicurezza.
Immagina se mentre sei in fabbrica, operativo sulla linea produttiva, non riesci a sentire se la tua macchina è in funzione e se sta procedendo correttamente, come potresti intervenire tempestivamente e risolvere la situazione?

Come si sceglie il DPI dell'udito adeguato?
I punti salienti della scelta dell'otoprotettore sono 4, e sono in capo al responsabile della sicurezza (in molti casi sei tu il responsabile della TUA sicurezza).

  1. Rilevazione del rumore
  2. Scelta della corretta protezione
  3. Addestramento all'uso
  4. Validazione del livello di protezione

A te, in ogni caso, sta utilizzare sempre il dispositivo che ti viene assegnato secondo le modalità indicate.


40 milioni di lavoratori sono esposti a rumori elevati di cui 13 milioni soffrono di disturbi uditivi, nonostante le normative del settore (Fonte: European Agency for Safety and Health at Work).
All'interno dell'Unione Europea il problema più ricorrente tra le malattie professionali è la perdita di udito indotta dal rumore nel luogo di lavoro. Secondo l'OSHA un terzo dei lavoratori in Europa è esposto a livelli potenzialmente pericolosi di rumore.

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUGLI OTOPROTETTORI CON DINAMITEK

Il responsabile della sicurezza deve prevedere per tutti i lavoratori l'uso di DPI otoprotettori in un'ottica più ampia: non solo far indossare il DPI durante il turno di lavoro, ma coinvolgere le persone in un programma di conservazione dell'udito. È necessaria la sorveglianza sanitaria e si devono prevedere controlli audiometrici per le persone a rischio.

Ma a che livello il rumore diventa dannoso e si deve necessariamente indossare un otoprotettore?
La Direttiva 2003/10/EC afferma che:

  • se il rumore supera gli 80 dB (valore inferiore di azione di esposizione), devono essere forniti ai lavoratori, idonei dispositivi di protezione dell'udito e informazioni sugli effetti dannosi del rumore.
  • se il rumore supera gli 85 dB (valore superiore di azione di esposizione), devono essere indossati idonei dispositivi di protezione dell'udito nelle aree in cui vi è il rischio di danni indotti dal rumore. Queste aree devono essere sorvegliate per evitare trasgressioni alla regola dell'utilizzo del DPI perché l'esposizione continua a suoni forti causa la perdita permanente e far insorgere il disturbo del tintinnio.

“Il valore limite di esposizione è il livello massimo assoluto che non deve mai essere superato e tiene conto di eventuali riduzioni dei livelli sonori in seguito all'utilizzo di dispositivi di protezione uditiva”.

Questa, in sintesi, è la regola espressa nella Direttiva 2003/10/EC

  • LEX, 8h 80dB (A) 135dB (C) Peak Valore inferiore di azione di esposizione Il livello sonoro in corrispondenza del quale i datori di lavoro devono fornire ai lavoratori, su richiesta, dispositivi di protezione uditiva
  • LEX, 8h 85dB (A) 137dB (C) Peak Valore superiore di azione di esposizione Il livello sonoro in corrispondenza del quale il datore di lavoro deve fornire un dispositivo di protezione e i lavoratori sono tenuti a indossarlo
  • LEX, 8h 87dB (A) 140dB (C) Peak Valore limite di esposizione Il livello sonoro che non deve essere mai superato quando vengono impiegati i dispositivi di protezione uditiva

Lo sapevi che il danno all'udito per esposizione prolungata a luoghi di lavoro rumorosi provoca altri dannosi esiti per la salute? Altri effetti sulla salute correlati al rumore includono stress, ansia, ipertensione, disturbi del sonno e stanchezza.

Proteggere l'udito è una prassi per salvaguardare la salute generale della persona.

Ovviamente i danni da esposizione prolungata al rumore possono verificarsi anche fuori dal luogo di lavoro, mentre esegui i lavoretti di bricolage o ti svaghi in discoteca. Al lavoro come a casa è importante capire quali suoni possono causare la perdita dell'udito e richiedono quindi una protezione acustica.

Voglio vedere la gamma di DPI protezione udito

Vedi il seguente schema per trarre le giuste conclusioni:

Scala Decibel (dBa) Hobby

  • Discoteca - Concerto rock Gara di F1 - Motosega 100
  • Martello pneumatico 90/100
  • Aspirapolvere 80
  • Interno dell'auto 70
  • Conversazione 60
  • Ventilatore 50
  • Frigorifero 40
  • Fruscio delle foglie 30
  • Ticchettio dell'orologio 20

Scala Decibel (dBa) Lavoro

  • Motore a reazione Martello pneumatico 120/140
  • Sabbiatura - Turbina a gas Motosega 110/120
  • Pressa meccanica Piattaforme Produzione tessile 100/110
  • Trattore - Trapano a mano 97
  • Levigatrice a nastro 93
  • Traffico cittadino 78
  • Condizionatore 60
  • Trasformatore 45

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUGLI OTOPROTETTORI CON DINAMITEK

Valutato il rischio da esposizione al rumore – ora che abbiamo capito di cosa si tratta e di che entità si sta parlando – è ora di scegliere il DPI corretto. Questo è molto semplice, individuata la classe di protezione corretta, il DPI da usare è quello che trovi più comodo tra i DPI di quella classe. Anatomicamente non siamo tutti uguali, anche il canale uditivo è diverso per questo motivo non tutti i tappi per le orecchie sono confortevoli allo stesso modo.

Per il tuo uso domestico non ti resta che provare diversi otoprotettori finché individui quello che trovi comodo. Scegli sempre dispositivi di ottima qualità, certificati e garantiti, si tratta della tua salute e su quella non si deve risparmiare mai.

Molte sono le domande che deve porsi il responsabile della sicurezza per effettuare la scelta del DPI corretto:

  • Ci sono problemi nell'indossamento degli inserti?
  • È necessario comunicare in ambienti rumorosi?
  • Le mani sono sempre sporche?
  • Ci sono condizioni di particolare caldo ed umidità?

Sul luogo di lavoro deve essere proposto un DPI adatto per un utilizzo prolungato e confortevole, altrimenti il lavoratore tenderà a non indossarlo sempre, inficiando il valore della protezione dello stesso. Affinché la protezione acustica sia efficace deve essere usata per tutto il tempo di permanenza in ambienti rumorosi. Anche pochi minuti di inutilizzo causano una drastica riduzione della sua efficacia e aumentano il rischio di danni all'udito.

Chiedi sempre di essere dotato di otoprotettori comodi ed efficaci, per la tua buona salute e per il tuo udito, a casa come sul luogo di lavoro.

Voglio vedere la gamma di DPI protezione udito

Proteggi il tuo udito, con Dinamitek

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento