Dinamitek presenta la guida per la manutenzione e uso corretto dello spazzaneve

Spazzaneve con servosterzo, la soluzione definitiva per eliminare la neve in eccesso con Dinamitek

Dinamitek presenta la guida per l'uso corretto e la manutenzione dello spazzaneve

Spazzare la neve non è un'attività che piace, ma è inevitabile. Puntualmente tutti gli inverni si ripresenta il momento in cui il vialetto e il cortile sono coperti di neve e devono essere liberati.

Se si utilizza uno spazzaneve a motore il lavoro sarà molto più agevole e divertente, non bisogna illudersi però che la macchina “fa tutto da sola”, un po' di impegno è richiesto anche all'operatore.  Se si è poco esperti è meglio dedicarsi allo sgombero di superfici in piano, che non presentano pendii per non rischiare di scivolare e farsi male seriamente.

L'utilizzo dello spazzaneve è semplice, se si conoscono tutti i comandi. Occorre leggere attentamente il libretto di istruzioni. Ci sono indicate le modalità di

-          Avvio del motore a freddo

-          Avvio del motore a caldo

-          Arresto tramite trazione per aderenza

-          Arresto tramite coclea

-          Come procedere marcia avanti

-          Come procedere in retromarcia

-          Come regolare la velocità

-          Come regolare la direzione

Trattandosi di una macchina a motore alimentata a benzina occorre adoperare tutti gli accorgimenti del caso, come: utilizzarla in luoghi aperti, fare rifornimento solo a macchina fredda in spazio ben areato, non riporla con il serbatoio pieno e solo dopo che si è raffreddato il motore. Per il rimessaggio di fine stagione occorre svuotare completamente il serbatoio del carburante (dopo averlo svuotato accendere lo spazzaneve e lasciarlo acceso fino a completo esaurimento del carburante, sostituire la candela e fare il cambio olio. Verificare anche l'integrità di tutte le componenti e occuparsi della pulizia accurata della macchina (senza solventi e senza getti d'acqua per non danneggiarla).

Prima di iniziare a lavorare bisogna dare il tempo alla macchina di acclimatarsi alla temperatura esterna. Ebbene si anche le macchine soffrono il rigido freddo invernale, tu copriti bene con adeguato abbigliamento di lavoro invernale, e dai alla macchina il tempo di abituarsi alla differenza di temperatura tra il garage e il cortile. Non dimenticarti di indossare gli opportuni DPI per proteggerti mani, piedi, occhi e orecchie.

Altro aspetto non trascurabile per la sicurezza delle persone e dell'ambiente è il fatto che la macchina presenta parti rotanti esposte, quindi è potenzialmente pericolosa. Tutte le operazioni di manodopera si effettuano a motore spento, e non si avvicinano mai le mani alle parti rotanti che sono taglienti anche da ferme. Se è ostruito il gruppo rotante, leggi attentamente il manuale di istruzioni, trovi indicato come procedere per liberarlo. Si deve preparare l'ambiente di lavoro prima di iniziare a spazzare la neve: va preventivamente sgomberato, si deve fare attenzione alla direzione del getto della neve posizionando correttamente il deflettore (regoli direzione e distanza), si devono indossare le adeguate protezioni per occhi e orecchie e si deve regolare l'altezza  della cassa del collettore e della piastra di slittamento in base alle condizioni della superfice da sgomberare. La piastra di slittamento è il dispositivo che determina la distanza tra la lama raschiante e la superficie del terreno. Ovviamente in base alle condizione del terreno bisognerà regolarla adeguatamente. Sulle via carrozzabili pavimentate e marciapiedi si regolano le piastre nella posizione più alta, mentre sulle superfici ghiaiose si regola sulla più bassa per evitare il più possibile di proiettare materiale e recare danni a cose e persone.  Sulle superfici irregolari si deve utilizzare la posizione intermedia. Bisogna fare attenzione a regolare sempre entrambe le piastre di slittamento alla stessa altezza.         

Ora che la macchina si è abituata alla temperatura bisogna dedicarsi alla parte operativa. Come si diceva non ci si deve approcciare a questo lavoro con la mentalità del “fa tutto la macchina”, perchè entra in gioco il buon senso dell'operatore:

-          non procedere troppo velocemente per non sovraccaricare la capacità della macchina     

-          addentrarsi lentamente nella neve pesante ghiacciata/bagnata

-          sovrapporre i percorsi per spazzare completamente tutta la neve

-          aumentare la superficie di sovrapposizione se la neve è particolarmente pesante

-          spazzare la neve sottovento

-          non utilizzare lo spazzaneve durante le nevicate perché la visibilità è ridotta   

-          Non toccare la leva di controllo della velocità quando è inserita quella della regolazione della trazione per aderenza, per non provocare dei danni allo spazzaneve.

In genere il consiglio fondamentale è spazzare la neve appena caduta, preferibilmente di mattina presto per trovarla nelle condizioni migliori: soffice, non ghiacciata e non gonfia d'acqua. Se non si è pratici utilizzare lo spazzaneve solo le velocità ridotte, con la giusta capacità pratica, se la neve è leggera, si può aumentare la velocità.

Per la cura dello spazzaneve usare piccoli accorgimenti basici:

-          Fare rifornimento con benzina fresca (quanto pensi di consumare in 30 giorni) pura e regolarmente senza piombo con un minimo di 87 ottani

-          Controllare la pressione dei pneumatici, deve essere a 14–17 PSI

-          Mantenere il motore pulito e libero dalla neve, in modo da garantire il corretto flusso dell'aria

-          Far girare il motore anche a fine operazione per liberarlo completamente dalla neve.      

-          Controllare che il silenziatore non presenti punti di corrosione altrimenti sostituirlo

-          Controllare l'usura della lama di raschiamento, se usurata si può invertire; se danneggiata sostituirla

Per le operazioni di manutenzione segui questo calendario

-          5 ore di utilizzo: controllo livello olio motore       

-          25 ore di utilizzo: cambio olio motore (almeno 1 volta all'anno)

-          50 ore di utilizzo: sostituzione cinghia (sostituirla prima se si allenta)

-          100 ore di utilizzo o Inizio stagione: sostituire la candela

Una mini guida per identificare quali componenti dello spazzaneve necessitano di lubrificazione

-          Cassa delle coclea SI CON grasso Ronex ED #1

-          Sistema di trazione per aderenza NO

-          Denti, alberi esagonali, dischi di trasmissione e ruote di frizione NO danneggia il sistema di trasmissione

Sgombera vialetti e giardini dalla neve con Dinamitek

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento