COME RICARICARE UNA BATTERIA E AVVIARE UN VEICOLO CON DINAMITEK

Dinamitek presenta la guida definitiva sulla ricarica delle batterie dei veicoli

Come ricaricare una batteria e avviare un veicolo con Dinamitek

Questa guida non riguarda le batterie AGM e EFB che richiedono una manutenzione speciale.

Voglio un CARICABATTERIA

Se sei intenzionato a ricaricare una batteria devi sapere che devi tenere in considerazione la tua sicurezza. Leggi attentamente queste indicazioni e procedi solo se ti senti sicuro.

Fai bene attenzione alla temperatura: non si devono mai ricaricare le batterie congelate e nemmeno le batterie che superano i 45 gradi centigradi. Ovviamente non si ricaricano batterie visibilmente danneggiate.

È bene non lasciare mai una batteria scarica collegata al veicolo, quindi la tua prima preoccupazione è di scollegare la batteria a terra. Inoltre è bene procedere quanto prima alla ricarica della batteria stessa per evitare la stratificazione dell'acido contenuto all'interno.

Sicuramente hai a disposizione un carica batterie, ti sei accertato che lo strumento sia idoneo per la batteria che devi ricaricare? Ti basterà leggere con attenzione l'etichetta per sciogliere il dubbio.

È sempre meglio utilizzare un caricabatteria:

  1. Elettronico
  2. Con spegnimento automatico
  3. Con controllo della corrente di carica

Un buon trucco è quello di utilizzare un caricabatteria con caratteristiche IU e un voltaggio di ricarica più elevato (2.6 V/cell), ma facendo attenzione ad imprimere la sovraccarica solo per brevissimo tempo, per evitare la fuoriuscita dell'acqua.

Voglio un CARICABATTERIA

Passiamo a dei dati tecnici che ti serviranno per orientarti meglio:

  • Il voltaggio a circuito aperto dovrebbe essere pari a 2.12 - 2.13 V/cella
  • Ricarica per 1 ora la batteria per ogni differenza da 0/1 V a 12.7 / 12.8 V
  • La batteria può essere testata con un voltmetro (misura il voltaggio). Questa è la tabella di riferimento per capire lo stato di carica della batteria:

voltaggio:

freshpack >12.6 volt
AGM 13 Volt

stato di carica 100%

voltaggio:

freshpack 12.4 volt
AGM 12.8 Volt

stato di carica 75%

voltaggio:

freshpack >12.1 volt
AGM 12.5 Volt

stato di carica 50%

cosa devi fare? devi caricare la batteria

voltaggio:

freshpack >11.9 volt
AGM 12.2 Volt

stato di carica 25%

cosa devi fare? devi caricare la batteria con urgenza

voltaggio:

freshpack <11.9 volt="" br=""> AGM 12.0 Volt

stato di carica 0%

cosa devi fare? la batteria non è più utilizzabile

COME RICARICARE UNA BATTERIA E AVVIARE UN VEICOLO CON DINAMITEK

Operativamente, per caricare la batteria, procedi così:

Collega i terminali della batteria a quelli del carica batterie abbinando lo stesso segno: positivo con positivo, non ti puoi sbagliare.
Abitualmente, il polo positivo, è contrassegnato dal colore rosso, il polo negativo dal colore nero.
fai questo se la batteria è scollegata.
Se la batteria è installata nel veicolo, il cavo negativo va collegato al blocco motore perché serve come massa: se il veicolo ha anche una massa positiva, devi collegare anche il polo positivo.
Tutti gli accessori elettrici e il blocchetto dell'accensione devono essere spenti prima di effettuare il collegamento.
Ovviamente i cavi devono essere in perfette condizioni per poter essere utilizzati.
Che sia una batteria scollegata o installata, la regola è sempre la stessa: prima fai il collegamento, poi accendi il caricabatteria per evitare pericolose scintille.
A carica completa, si spegne il carica batteria prima di scollegare i cavi.
Caricare completamente la batteria ne garantisce un uso ottimale e una lunga durata.
La carica è meglio farla dolcemente, aumentando la velocità di carica gradualmente.
Puoi impostare il timer per gestire meglio il tempo di ricarica della batteria.
Durante la carica osserva la batteria, perché devi immediatamente interrompere la carica se la batteria si surriscalda o se vedi dell'acido che fuoriesce.
In entrambi i casi, ovviamente, si deve intervenire con la massima tempestività, ma con assoluta cautela.
La carica della batteria deve avvenire sempre in un ambiente ben ventilato.
Ricordati di indossare gli occhiali di protezione durante la ricarica.
Le misure di sicurezza non sono mai troppe quando si parla di batterie: devi sapere, e ricordarti, che contengono acido solforico che può causare gravi ustioni e ossigeno/idrogeno che può essere esplosivo.
Anche se diventa abituale maneggiare le batterie, non far si che la confidenza con l'oggetto ti faccia trascurare le adeguate misure di sicurezza per la tua protezione e quella delle persone che sono in garage con te. 
Viso, occhi e mani devono sempre essere protetti.

La batteria fornisce al veicolo una potenza di avviamento, che è ottimale solo se la batteria è completamente carica.

Ti starai chiedendo qual è la corrente di ricarica corretta da utilizzare. La risposta è semplice. La corrente consigliata per la ricarica corrisponde al 10% della capacità nominale in ampere. In altre parole una batteria 4 Ah necessita di una corrente di ricarica di 0.4A [Ampere].

COME RICARICARE UNA BATTERIA E AVVIARE UN VEICOLO CON DINAMITEK

Ma le batterie nuove sono già cariche?

In genere una batteria nuova è carica solo all'80%, è bene caricarla completamente senza utilizzare, però, la funzione della ricarica veloce. La batteria nuova dovrebbe avere un manuale d’istruzioni allegato, dove viene spiegato nel dettaglio come procedere alla ricarica. Probabilmente, una batteria che è stata ferma 12 mesi o più, avrà un voltaggio terminale inferiore a quello richiesto.

E se effettuo l'avviamento del veicolo in panne collegandolo ad un altro?

Devi seguire alcune accortezze, innanzitutto puoi utilizzare un altro veicolo solo se è dotato di una batteria che ha la stessa tensione della tua (6 V, 12 V ecc.). L'avviamento di emergenza presenta gli stessi rischi della ricarica della batteria, cerca di proteggere gli occhi e non ti esporre alle batterie. L'errore più comune è di chinarsi sopra il cofano per guardare la batteria, è pericoloso, non farlo. Devi controllare se le batterie non sono danneggiate, se i tappi delle valvole sono ben chiusi e a livello. Procedi solo se è tutto a posto. Accertati che per entrambi i veicoli sia tutto spento, che i due veicoli non siano in contatto, dopodiché fai il collegamento con i cavi (fai attenzione che non siano impigliati a nessuna parte del motore) e tenta l'avviamento.

Per fare il collegamento e l'avviamento devi rispettare questo ordine di azione per non danneggiare le batterie e i veicoli

  1. BATTERIA SCARICA: collegare il cavo batteria positivo (+) al polo positivo (+)
  2. BATTERIA CARICA: Collegare l'altro capo del cavo positivo (+) al polo positivo (+)
  3. BATTERIA CARICA: Collegare il cavo negativo (-) al polo negativo (-)
  4. BATTERIA SCARICA: Collegare il cavo negativo (-) al blocco motore del veicolo in panne, lontano dalla batteria e dal carburatore.

Ora puoi avviare il veicolo e scollegare i cavi in ordine inverso rispetto all'ordine di collegamento.

In poche parole si collega prima il positivo scarico poi il positivo carico. Si collega il negativo carico e per ultimo il negativo scarico. Si avvia. Si scollega prima il negativo che era scarico e poi il negativo carico. Per ultimo scolleghi il positivo, prima il carico e successivamente il positivo che era scarico.

Gli accorgimenti da adottare sono pochi, ma fondamentali per la tua sicurezza e per evitare danni alle batterie e ai veicoli.

Voglio un CARICABATTERIA

Per ogni dubbio puoi rivolgerti al nostro tecnico [email protected]

Carica le batterie e avvia i veicoli in sicurezza, con Dinamitek

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento